Canon EF 324092 + 50 1.4 SSC

usato garantito

Nuovo prodotto

1 Articolo

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

220.00 CHF tasse incl.

Dettagli

Il Canon EF è una messa a fuoco manuale 35 millimetri single-lens reflex fotocamera prodotta da Canon tra il 1973 e il 1978. E 'stato compatibile con Canon FD-mount lenti. L'EF è stato costruito come una versione elettronica della fotocamera F-1 Canon di prima qualità. Per questo motivo, l'EF condivide la struttura robusta dell'F-1 e il robusto corpo in metallo. A differenza dell'F-1, l'EF non supporta alcun azionamento del motore per il trasporto della pellicola. Né fornisce alcun mirino intercambiabile .

La Canon EF conteneva un esposimetro a fotocellula al silicio con una gamma di EV 18 a EV -2 che misurava la luce in un modello di "misurazione dell'enfatizzazione centrale" (detta anche misurazione media ponderata centrale ) con minore influenza dalla parte superiore del fotogramma, per ridurre al minimo sottoesposizione dovuta a uno skyline luminoso. Si noti che ciò richiede che la fotocamera sia tenuta in posizione orizzontale; l'acquisizione di immagini orientate verticalmente richiede una certa attenzione da parte dell'utente. Canon EF può utilizzare la modalità "Apertura variabile AE" (comunemente definita priorità dell'otturatore ) o completamente manuale, in cui l'operatore controlla sia la velocità dell'otturatore che l' apertura Se utilizzato in modalità automatica, è possibile bloccare il valore di apertura attuale , quindi ricomporre l'immagine, se lo si desidera.

L'esposizione automatica richiedeva gli obiettivi con attacco FD . Nel 1975, la gamma di obiettivi FD è stata estesa da un teleobiettivo da 15 mm a un teleobiettivo da 300 mm , inclusi tre obiettivi zoom . Utilizzando esposizione manuale e fermato basso dosaggio, il Canon EF potrebbe essere utilizzato anche con la vecchia FL-montaggio e R-montare lenti.

A Canon EF con obiettivo FD Canon da 28 mm

L'EF ha utilizzato un otturatore unico tra le reflex 35mm di Canon: un otturatore per piano focale in metallo lamellare a corsa verticale Copal SquareEsposizioni insolitamente lunghe (da 1 secondo a 30 secondi) sono state controllate elettronicamente, mentre quelle più corte (da 1/1000 a 1/2 secondo) sono state controllate meccanicamente. Questo è stato molto utile per conservare la carica della batteria e ha permesso di usare la fotocamera anche con batterie scariche. L'interruttore di accensione del sistema di misurazione della luce ha acceso lo strumento, ha rimosso il blocco dal pulsante di scatto dell'otturatore e ha lasciato che la leva di avanzamento del film sporgesse di 15 gradi dal corpo della fotocamera, tutto in un colpo di pollice. Nell'asse dell'interruttore principale, si trova un pulsante di esposizione multipla. Premendo questo mentre si solleva l'otturatore si impedisce l'avanzamento del film. Anche il contatore dei fotogrammi è bloccato, preservando così il conteggio dei fotogrammi corretto. Al momento, la maggior parte delle fotocamere non supportava tempi di esposizione più lunghi di circa un secondo, senza dover utilizzare l'impostazione della lampadina. Forse era per questo che Canon aveva posizionato un LED rosso a sinistra del pentaprisma e il LED lampeggiava finché era attivo il timer elettronico. Il LED è stato anche utilizzato per il controllo della batteria.

Immagine vista attraverso il mirino

Lo schermo di messa a fuoco di EF Canon non può essere sostituito dall'utente. I primi modelli sono caratterizzati da un cerchio di microprismi, più tardi uno schermo di immagine diviso con un anello di microprismi attorno ad esso. Tipico dell'era, tutte le informazioni del mirino sono fornite da disposizioni meccaniche, che vengono proiettate nel mirino dall'ottica all'interno dell'alloggiamento della fotocamera. La gamma di velocità dell'otturatore selezionabili è sempre visibile nella parte inferiore del mirino , con una forchetta che delinea la velocità attualmente selezionata. A destra c'è una scala con l'impostazione dell'apertura, in cui l'ago punta sull'apertura che l'esposimetro della fotocamera seleziona e imposta automaticamente, purché l' obiettivo FD o il nuovo obiettivo FDè impostato sul simbolo A verde (o verde su obiettivi precedenti). L'apertura più grande che l'obiettivo utilizzato è in grado di mostrare sempre correttamente, spostando l'intera scala verso l'alto o verso il basso. La gamma va da 1,2 a 5,6, per adattarsi agli obiettivi della Canon FD 55 mm 1: 1.2 ASPHERICAL SSC alla Canon FD 300 mm 1: 5.6 SC L'apertura più piccola non è regolata per. La fotocamera mostra sempre diaframmi fino af / 22, ma con una linea rossa verso il basso af / 16, per ricordare all'utente che alcuni obiettivi, come il Canon FD 50 mm 1: 1.4 SSC hanno il diaframma più piccolo af / 16, mentre alcuni, come il Canon FD 135 mm 1: 2,5 SC possono fermarsi a f / 22. Più tardi, quando la Canon FD nuovogli obiettivi sono diventati disponibili, la fotocamera non è stata in grado di rappresentare correttamente la nuova apertura più piccola, come f / 32. Dovevi stimare lungo la scala. La scala di esposizione ha anche un contrassegno di arresto interrotto, in cui l'ago deve essere allineato quando si utilizza la misurazione arrestata. A causa delle correzioni apportate per una corretta esposizione con misurazione dell'apertura totale, la misurazione è stata interrotta con diaframmi più grandi rispetto a f / 2.8.

L'alimentazione dell'otturatore elettromeccanico e del contatore di luce erano due batterie al mercurio PX 625 da 1,35 volt , ma la fotocamera ha un regolatore di tensione che consente l'uso di batterie da 1,5 volt. L'EF è l'unica fotocamera nella linea di messa a fuoco manuale Canon degli anni '60 e '70 (che include FTb, F-1 e FT) che può essere utilizzata con comuni batterie da 1,5 volt senza modifiche all'elettronica interna.

Come tutte le reflex Canon precedenti al 1987, l'EF ha scelto gli obiettivi con innesto FD Canon . L' intervallo di tempo di posa era compreso tra 1/1000 di secondo e 30 secondi (le impostazioni di 15 e 30 secondi danno effettivamente 16 e 32 secondi, preservando così la sequenza di raddoppio), più la lampadina . L' X-sync era 1/12 di secondo. La fotocamera includeva l'impostazione per velocità di pellicola da 12 ASA a 3200 ASA.

L'EF è anche dotato di un autoscatto e di una modalità di misurazione stop-down che può essere utilizzata anche per l'anteprima della profondità di campo. La misurazione interrotta deve essere utilizzata con i vecchi obiettivi Canon FL . Lo specchio può anche essere bloccato per esposizioni lunghe, per ridurre al minimo le vibrazioni della fotocamera.